Cos'è e come è fatta una Mala?

Mala è una parola sanscrita che significa “ghirlanda, collana" e serve per contare i Mantra, cioè le parole o frasi sacre che vengono recitati. Viene utilizzata da secoli in tutte le scuole Buddhiste come strumento di preghiera molto simile al Rosario Cattolico. La Mala utilizzata nel Buddhismo si compone di 108 grani (Japamala Collana) oppure da 21 o 27 (Mala da Polso). Alcune Collane hanno tre grani di diverso colore o materiale posti in posizioni specifiche: al 21° grano da entrambi i lati e il terzo a metà dle mala 33° grano.

Come si usa?

Si usa recitando un mantra per ogni grano. Con la mano destra si fa scorrere la Mala tra l'anulare e il pollice in direzione oraria. Ad ogni grano corrisponde una preghiera. Durante la meditazione la posizione perfetta è in ginocchio con la schiena dritta e rilassata.

Oltre ad utilizzarlo per la meditazione e la preghiera, puoi indossarlo tutti i giorni come una collana o come un bracciale.

 

Come prenderti cura della tua Japamala?

E' bene conservare la mala con rispetto e gentilezza e tenerla in un luogo pulito.

Ci sono poche precauzioni da prendere quando vuoi proteggere il tuo mala:

  • Non farlo bagnare: potrebbe rovinarsi

  • Onoralo sempre: stai maneggiando un oggetto sacro e delicato.

Japamala Collana in Diaspro / Pietre Dure

SKU: C2
€25.00Prezzo