IL PRIMO VIAGGIO

Il viaggio a Dharamsala è stato il più significativo della mia vita: qui ho scoperto davvero la cultura e il popolo tibetano. Mio padre è sempre stato appassionato della storia dell'India, un grande studioso e sostenitore della filosofia buddhista e orientale, ma da qualche anno il suo sostegno a questa causa, nato dall'incontro personale con S.S. Dalai Lama, è diventato un progetto che lo rende davvero felice. Per questo siamo qui, perchè stiamo facendo ciò che davvero vogliamo: decidiamo quindi di partire - io, mio papà e Marco - per scoprire la città capitale del Governo Tibetano in Esilio e incontrare per la prima volta Pema e Dawa, il bambino e la ragazzina che da 2 anni sosteniamo a distanza.

Partiamo da Milano per Delhi, dove abbiamo trovato ad aspettarci l'autista e ci ha accompagnati e guidati, con grandissima abilità, tra le trafficate strade dell'India. Arriviamo in tarda serata, stanchi e provati dopo il lungo viaggio, nella nostra Guest House di Dharamsala e inizia la nostra avventura!

Ci accompagnano nel nostro viaggio e ci aiutano ad orientarci in loco i gentilissimi Rita e Paolo, due amici bresciani che vivono qui e hanno fatto grandissime opere di bene: hanno aiutato tutti qui, hanno costruito a loro spese una Home per i ragazzi, hanno adottato e sostengono tantissimi bambini e bambine e provvedono al loro futuro, aiutano e spiegano come utilizzare i medicinali e portano medici e volontari alla scoperta di queste realtà. Al termine delle lezioni incontriamo per la prima volta Pema e Dawa: comunicare con loro non è semplice, sono estremamente timidi e stupiti dalla situazione, Pema non conosce molte parole di inglese mentre con Dawa, superato l'ostacolo iniziale, riesco a fare qualche chiacchera. Le chiedo se hanno bisogno di qualcosa, come possiamo aiutarli e in questi giorni a Dharamsala li portiamo ad acquistare un pò di vestiti, libri, scarpe e materiale per la scuola di cui possono avere bisogno durante il prossimo anno. Dawa viveva in Tibet, è scappata molto piccola e ora ha una sorella in Nepal, che riesce a contattare di tanto in tanto, Pema invece è scappato dal Tibet, ma da allora non riesce ad avere più notizie della sua famiglia: riuscire a strappargli un sorriso diventa la nostra missione quotidiana,è un bambino silenzioso e timido, ma non ci scoraggiamo.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Instagram_App_Large_May2016_200

LA BOTTEGA DEL TIBET 

Piazzale Cesare Battisti 2 (angolo via Pusterla)  25128 Brescia

Mappa

Chi Siamo

Tel: +39 3296875152

 scrivici su Whatsapp o SMS è più facile per noi gestire le domande

Grazie

Mail: info@labottegadeltibet.it

Informazioni sulla spedizione

Recensioni dei clienti

ORARIO:

Dal Lunedì al Venerdì: Dalle 09:0 alle 12:00 - dalle 15:00 alle 18:00 

Sabato: Dalle 09:0 alle 12:00 - dalle 15:00 alle 19:00

Domenica chiusi (tranne a Dicembre)