La festa dei cani in Nepal

Ogni anno in Nepal si celebra una festa per lodare i migliori amici dell'uomo, che ogni giorno danno fedeltà e affetto a donne e uomini di tutte le età.

La festa, quest'anno si è svolta il 27 ottobre e, questo giorno interamente dedicato ai nostri amati cagnolini di tutte le dimensioni ed età, viene chiamato in nepalese "Kukur Tihar" oppure "Kukur Tuja" che significa letteralmente "adorazione dei cani".

Negli altopiani del Nepal, in Tibet e in India, i cani sono del popolo.

Per questo motivo, i cani spesso sono conosciuti in tutto il villaggio e sopravvivono grazie al cibo che trovano o che gli viene regalato dai locali.

Durante la notte o nei periodi freddi, i cani alloggiano in diverse case in cui vengono amabilmente ospitati e curati per un po' di tempo.

Nei paesi dell'oriente i cani sono molto rispettati, anche perché allontanano le scimmie o altri animali dalle case dei locali.

La tradizione vuole che i cani siano i messaggeri di Yama, dio della morte e si​ pensa addirittura che siano loro ad accompagnare le anime nel passaggio verso il paradiso. Solitamente i nostri amici a quattro zampe, vengono celebrati con ghirlande e vari segni colorati, come quello sulla fronte, chiamato "Tika".

Le restanti celebrazioni del periodo so​no dedicate ad altri animali come i corvi, le mucche o i buoi, che sono ritenuti animali sacri per la tradizione.

Post in evidenza