L'America si muove per il Tibet

In data 15 novembre 2019 è stato presentato un progetto di risoluzione nella camera dei rappresentanti degli stati uniti, per “riconoscere il significato della genuina autonomia del Tibet, dei tibetani e di sua santità”.

Il 14th Dalai Lama, infatti, ha fatto molto per promuovere la pace globale, l’armonia tra le persone e la comprensione di ognuno. Nel discorso si sente spesso il nome del 14esimo rappresentante dei tibetani, il quale gode di una profonda stima nel mondo occidentale. Questo progetto è stato introdotto da Ted Yoho, assieme ai rappresentanti Michael McCaul, Chris Smith e Jim McGovern, parlando di come questo piano riconosca il culturale e religioso significato di una sincera ed effettiva autonomia tibetana, ma soprattutto il profondo legame che c’è tra americani e Tibetani.

Ted Yoho, coraggiosamente, spiega come la repressione cinese sui tibetani rappresenti un serio problema per la stabilità del popolo e che deve assolutamente essere una priorità per la politica estera americana.