Cosa significa essere donna oggi in Afghanistan


Non possiamo nemmeno lontanamente immaginare come si può sentire oggi una donna in Afghanistan.

Tradite, impaurite, abbandonate e pronte a morire.


Da quando i Talebani hanno preso sempre più potere, e con la presa di Kabul ieri 16 Agosto 2021, per le bambine, ragazze e donne Afghane è cambiato tutto: le scuole sono già state chiuse, università e qualsiasi luogo di istruzione verrà abolito.


Per i talebani le donne non possono studiare, non possono lavorare, non possono nemmeno essere viste sul balcone di case e devono oscurare le finestre. Non sono concepite donne nubili e hanno già richiesto censimenti di tutte le ragazze tra i 18 e 40 anni non spostate, in modo da poterle offrire come bottino di guerra ai talebani arrivati in città (anche più mogli per ogni uomo talebano).


Per coloro che si sono battute per i diritti umani, per i diritti delle donne o che hanno lavorato a fianco degli occidentali come guide turistiche o interpreti, il destino è davvero buio e la loro unica salvezza è quella di riuscire a scappare in qualche modo, o dovranno vivere nascoste il più possibile.


Il nostro pensiero è forte, vicino a tutte queste donne che sentiamo come sorelle, amiche.

Non è possibile rimanere a guardare: informatevi più che potete, sostenete la loro battaglia, aiutatele a fuggire, ma non rimanete impassibili davanti a tutto questo dolore!


Post in evidenza
Post recenti