Maschere Rituali e Cham, la magia delle Maschere buddhiste


I Cham sono antiche danze rituali Tibetane, praticate ancor prima della nascita e dello sviluppo del Buddhismo stesso, in epoca Bon e con i riti sciamanici legati a questa cultura.

Grazie ai colori, alle maschere e ai vestiti tradizionali, accompagnati da musica e suoni ancestrali come quelle dei gong e delle trombe lunghe, queste danze portano lo spettatore ad un raccoglimento e toccano in profondità cuore e mente.


Nella maggior parte dei casi le danze si celebrano in luoghi pubblici o nei giardini dei Monasteri, e sono aperte a chiunque.

I danzatori sono discepoli e monaci che si preparano per un lunghissimo periodo: dietro ad ogni spettacolo infatti, c'è uno studio preciso e profondo del significato e del personaggio che si andrà a rappresentare e anche una preparazione interiore.

Le maschere più utilizzate sono quelle dei Demoni e degli Animali (corvo, yak e lupo).

L'accompagnamento musicale può avere un minimo di 5 strumenti fino ad un massimo di 20 per gli spettacoli più strutturati.