Semi di Rudraksha: origine, cosa sono, come usarli e leggende su questi semi

Cosa sono i semi di Rudraksha o Rudra e come usarli.

Usati fin dai tempi più antichi per il loro profondo significato legato alla spiritualità e per il loro legame con le proprietà curative, i semi di Rudraksha sono tra i materiali più utilizzati nella costruzione dei Japa Mala tibetani.


SIGNIFICATO E ORIGINE

Il significato sanscrito della parola Rudra-Ksha è "lacrima di Shiva": secondo i testi induisti più antichi infatti il Dio Shiva si sedette a meditare fino a piangere di compassione realizzando la profonda sofferenza di tutti gli esseri senzienti.

Toccando il terreno le lacrime diventarono semi che germogliando diedero la vita all'albero di Rudraksha (Elaocarpus ganitrus).

mala rudra rudraksha

ALBERO ELAOCARPUS GANITRUS

L'albero Elaocarpus Ganitrus è un sempreverde con bacche rotonde, delle dimensioni di un'oliva dal colore blu con all'interno il classico seme di colore marrone scuro.

Diffuso maggiormente sulla catena Himalayana e in Nepal, proprio dove provengono i nostri prodotti tipici tibetani e nepalesi, è utilizzato e allevato principalmente per la produzione di bracciali e collane Japa Mala, vendute in tutto il mondo perchè tra i più antichi, benefici ed economici.