Semi di Rudraksha: origine, cosa sono, come usarli e leggende su questi semi

Cosa sono i semi di Rudraksha o Rudra e come usarli.

Usati fin dai tempi più antichi per il loro profondo significato legato alla spiritualità e per il loro legame con le proprietà curative, i semi di Rudraksha sono tra i materiali più utilizzati nella costruzione dei Japa Mala tibetani.


SIGNIFICATO E ORIGINE

Il significato sanscrito della parola Rudra-Ksha è "lacrima di Shiva": secondo i testi induisti più antichi infatti il Dio Shiva si sedette a meditare fino a piangere di compassione realizzando la profonda sofferenza di tutti gli esseri senzienti.

Toccando il terreno le lacrime diventarono semi che germogliando diedero la vita all'albero di Rudraksha (Elaocarpus ganitrus).

mala rudra rudraksha

ALBERO ELAOCARPUS GANITRUS

L'albero Elaocarpus Ganitrus è un sempreverde con bacche rotonde, delle dimensioni di un'oliva dal colore blu con all'interno il classico seme di colore marrone scuro.

Diffuso maggiormente sulla catena Himalayana e in Nepal, proprio dove provengono i nostri prodotti tipici tibetani e nepalesi, è utilizzato e allevato principalmente per la produzione di bracciali e collane Japa Mala, vendute in tutto il mondo perchè tra i più antichi, benefici ed economici.


COME POSSO RICONOSCERE UN SEME DI RUDRAKSHA?

Questi piccoli semi di colore marrone sono facilmente riconoscibili perché hanno delle piccole venature e scanalature (come il nostro in fotografia, in vendita online o in negozio) verticali chiamate mukhis, che li dividono in facce.

Il numero delle facce e delle scanalature può essere diverso anche nei semi prodotti da una stessa pianta: comunemente hanno 5-6 mukhis ma i più pregiati possono arrivare anche a più di 12.

Cerchiamo di selezionare al meglio ogni mala che abbiamo, quindi analizziamo il buon materiale e i semi prima della vendita.


mala in rudra

PROPRIETA' DEI JAPA MALA IN RUDRAKSHA

Secondo le scritture induiste, questi semi hanno il potere di amplificare la concentrazione e assistere chi li indossa durante la meditazione.

Considerando le loro origini intrecciate e parallele rispetto alla cultura buddhista e induista, è facile capire come un oggetto così semplice possa essere in realtà intriso di significato e potere: il potere di aiutarci nella vita di tutti i giorni, ma anche nella meditazione.

Si ritiene infatti che indossarli possa aumentare la concentrazione, la memoria e che abbiano un effetto rilassante.


PERCHE' SCEGLIERE UN JAPA MALA IN RUDRAKSHA?

La pratica della meditazione prevede normalmente l'utilizzo di un mala che serve come strumento di supporto per la preghiera chiamato anche rosario buddhista : le perle (o semi) sono solitamente 108, 27 o 19 in base alle dimensioni.

Sgranare un mala aiuta la concentrazione sul mantra, mantenendo la mente concentrata e focalizzata, come qui sotto:


Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci pure!

Oppure visita il nostro SHOP ONLINE

Mala

Campane tibetane

Coperte in lana di Yak

Mala

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • YouTube Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Instagram_App_Large_May2016_200

LA BOTTEGA DEL TIBET 

Piazzale Cesare Battisti 2 (angolo via Pusterla)  25128 Brescia

Mappa

Chi Siamo

Tel: +393396616912

 scrivici su Whatsapp o SMS è più facile per noi gestire le domande

Grazie

Mail: info@labottegadeltibet.it

Informazioni sulla spedizione

Recensioni dei clienti

ORARIO:

Dal Lunedì al Venerdì: Dalle 09:0 alle 12:00 - dalle 15:00 alle 18:00 

Sabato: Dalle 09:0 alle 12:00 - dalle 15:00 alle 19:00

Domenica chiusi (tranne a Dicembre)